Ora che ho perso la vista ci vedo di più?

Ho sentito questa frase, senza l’interrogativo, decine di anni fa al cinema o forse in videocassetta. Poi la sentii ancora in una canzone dei Dream Theater, inattesa frase in italiano per un gruppo che canta in inglese. La canzone poi era un capolavoro, il che aiuta non poco a farla rimanere impressa nella memoria.

Cosa non potevo sapere è che perdere completamente la vista sarebbe stato un rischio concreto nel mio futuro.

Sempre stato miope, fin da piccolo, ho anche fatto chirurgia laser per migliorare la mia miopia, ma non mi sarei mai aspettato di perdere la vista da un occhio da un momento all’altro, così, di botto.

Retina staccata nell’occhio destro, operazione d’urgenza per provare a salvarla ma no, troppo tardi. Retina troppo fine, era gia’ staccata da tempo, non si é più ripresa. L’occhio é sempre li ma sta messo male, lo apro poco, pieno di olio siliconato che dovrebbe evitare che l’occhio si rimpicciolisca ma che si sta già infiltrando nei tessuti dello stesso.

Un paio di settimane fa ho ricevuto la situazione clinica dell’occhio in cui alla fine si legge “possible evisceration”. Nel senso che c’é rischio di dover rimuovere l’occhio perché inizierà ad essere doloroso.

<<Fra quanto dottore?>>

<<Potrebbe essere fra un mese così come fra venti anni.>>

Grazie mille dottore, la mia ansia gestirà l’informazione con il massimo riserbo.

Spero almeno che ai miei nipoti piacerà avere uno zio Pirata. O zio Guercio.

Nonostante questa ultima informazione sia recente, ho perso la vista all’occhio nel 2019, penso (spero) di aver recuperato mentalmente un pò di energia, il fatto che io sia qui a scriverne mi fa sperare bene.

Ma tornado alla frase del titolo, fortunatamente ancora non ho perso la vista. Purtroppo la diagnosi dell’occhio sinistro non é rassicurante, la retina é molto fine anche in quell’occhio e ci sono buone probabilità che anche quello mi lasci prima o poi.

Questa cosa di perdere la vista, completamente, mi ha obbligato a fare il punto della situazione della mia vita. Se ricalcoliamo la mezza vita dei tempi danteschi al giorno d’oggi direi che più o meno ci sono. Sono nel mezzo del cammin di nostra vita.

Ho fatto e visto tante cose, ma se un giorno non lontano dovessi perdere la vista completamente mi ritroverei sperduto. Lontano dagli amici, con un lavoro che probabilmente non potrei più fare e con la maggior parte delle mie passioni negate. In più, e non me ne vogliano gli ipovedenti, mi sentirei un peso per la mia compagna e la mia famiglia.

Però questa situazione mi ha dato modo di riflettere a fondo sulla mia condizione attuale e su quello che voglio e che spero di lasciare un giorno. Ho sempre avuto un desiderio, un bisogno intrinseco che non sono mai riuscito a sfogare completamente se non in modo erratico. Il bisogno di scrivere storie.

Chiunque può scrivere, in pochi sanno scrivere, ancor meno sono gli eletti che posso sostenersi con la sola scrittura. Io faccio parte del primo gruppo con speranze di muovermi nel secondo. Il terzo gruppo é, al momento, irraggiungibile.

Perdere parzialmente la vista mi ha fatto decidere che io voglio scrivere.

Voglio scrivere.

Voglio raccontare le storie che per anni mi hanno fatto compagnia e che alle quali non ho mai dato la dignità che richiedono.

Scriverò perché è un’attività che mi fa stare bene, scriverò perché forse un domani non troppo lontano potrebbe diventare un lusso, anche se la tecnologia, spero, mi aiuterà. Scriverò perché i traumi aiutano a capire l’importanza delle cose.

Ora che ho perso la vista parzialmente, posso intravedere una strada che non avrei mai percorso prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...